La tua oasi verde sul balcone di casa

 Anche un piccolo balcone, come un terrazzo, possono diventare degli angoli verdi bellissimi, dove coltivare la propria passione per la natura. Non serve molto. Solo un po’ di impegno, un pizzico di fantasia e qualche consiglio.

Dopo anni di esperienza nella progettazione e realizzazione di giardini urbani a Milano, ecco la prima puntata della guida definitiva di Galbiati Magazine per far crescere un oasi verde sul balcone di casa.

 

1) Oasi verde sul balcone di casa: cancello o pergolato

Non trascurare l’ingresso al giardino: il punto di ingresso è il luogo in cui si effettuano le prime impressioni! Con un po’ di fantasia questo spazio può essere un giardino verticale creativo. Un cancello o un pergolato attraente aggiunge carattere, accoglie i visitatori e può condividere anche un po’ della tua personalità.

 

2) Mobilità della struttura verticale

Il tuo giardino ha un sole limitato? Hai difficoltà di accesso o di mobilità? Scegli materiali leggeri che vengono facilmente rimossi quando hanno fatto il loro lavoro o possono essere spostati e riposizionati facilmente per prendere il sole durante il giorno. Mensole su ruote o un treppiede per i rampicanti sono un modo intelligente per far crescere il proprio giardino verticale.

 

3) Controllo sole / ombra

Controlla il fattore ombra: a seconda di dove posizioni le tue piante, mentre crescono verso l’alto potrebbero impedire alla luce solare di raggiungere le piante dietro o sotto di loro. Posiziona strutture verticali come tepee e pergole in cui è necessario ombreggiare piante sottostimate altrimenti, se non ricevono abbastanza sole, potrebbero soffrire. Alcune piante amano l’ombra o possono tollerare la semi-ombra, quindi approfitta di questi spazi piantando verdure come spinaci o lattuga soprattutto nei mesi più caldi.

Resta sintonizzato: per te presto altri consigli per realizzare la tua oasi verde sul balcone di casa e fare invidia ai vicini!